Articoli Recenti

  • Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat, also known as Mount Shayeb Al Banat, is a stunning mountain located in the Eastern Desert of Egypt. The mountain holds cultural significance and attracts visitors seeking natural beauty and captivating folklore.

  • Mummification Museum

    Mummification Museum

    The Mummification Museum is a unique and captivating destination that offers visitors an extraordinary glimpse into the ancient Egyptian art of mummification. It houses a vast collection of well-preserved mummies, artifacts, and interactive exhibits.

  • Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    La Sfinge nel Deserto Bianco è una straordinaria formazione rocciosa naturale situata nel Deserto Bianco dell'Egitto. Questa struttura, che ricorda la mitica creatura dell'antica tradizione egizia, si erge in un paesaggio surreale.

  • La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La Casa inglese in Egitto è un punto di riferimento storico che rappresenta un'affascinante reliquia del passato tumultuoso della regione, riflettendo l'impatto della guerra e della rivoluzione sull'oasi. Immerso nel deserto egiziano, questo gioiello architettonico occupa un posto importante nella storia.

  • I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    È risaputo che l'Egitto ha un clima caldo e paesaggi desertici, ma meno si sa dei parchi nazionali e delle riserve naturali, che costituiscono oltre il 12% dell'area geografica totale del Paese. L'Egitto ha oltre 30 parchi nazionali, ognuno dei quali ospita una varietà di piante e animali, alcuni dei quali sono indigeni dell'Egitto e si trovano solo lì. I parchi nazionali sono destinazioni popolari per gli abitanti del Cairo, la capitale, che vengono a prendere una boccata d'aria fresca lontano dal trambusto della vita cittadina. I parchi nazionali e le riserve naturali del Paese, che attirano visitatori da tutto il mondo, sono una delle principali destinazioni turistiche dell'Egitto.

  •  Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

     Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

    Le persone che preferiscono la pace e la tranquillità apprezzeranno senza dubbio la possibilità di trascorrere del tempo da soli in mezzo alle bellezze naturali dell'Egitto, vicino ai laghi. La natura offre molta privacy grazie alla tranquillità dei corsi d'acqua e al cinguettio degli uccelli. In effetti, è un luogo meraviglioso per riflettere su se stessi e rigenerarsi ammirando lo splendore della natura.

Tempio di Khnum | Tempio di Esna

  • 05 16, 2023

Il Tempio di Khnum fu costruito, per la prima volta, durante il regno del re Thutmose III, uno dei famosi re degli antichi faraoni (durante l'epoca della Nuova Dinastia), ma il tempio attuale risale all'epoca greco-romana, quando la città di Esna divenne la terza capitale dell'Egitto dell'Alto Egitto, dopo Memphis e Tebe.

Il Tempio di Esna è dedicato principalmente al culto del dio Khnum (l'antico dio egizio del Nilo), ma era dedicato anche a una serie di altre divinità tra gli antichi egizi e i faraoni, in particolare Neith (l'antica dea della guerra e della tessitura). E parlò (il dio della magia), e (il dio del Signore del Nilo) si sedette, e io terminai (gli dei del leone).

Nell'anno 1843 d.C., durante l'era di Muhammad Ali Pasha, il sovrano d'Egitto, il tempio fu scoperto e poi restaurato e le macerie sulle pareti del tempio furono completamente ripulite. È da notare che lo scienziato Champollion scoprì la presenza di iscrizioni faraoniche del re Thutmose nel 1828 d.C.. Fu costruito durante il regno di una serie di imperatori romani, da Claudio (41-54 d.C.) a Decio (249-251 d.C.).

Quando si entra nel Tempio di Esna, si possono ammirare diversi punti salienti, come la sala ipostila (scavata), la sala ipostila, il recinto del Tempio di Esna e la galleria. La visita al Tempio di Esna è molto divertente ed emozionante, soprattutto se si sa che il tempio è stato costruito a circa nove metri sotto il livello del suolo. Qui vediamo la Sala Maretwit, che è stata scavata sopra la Sala delle Colonne, ma il resto del tempio è ancora sepolto sotto la città di Esna e, di conseguenza, sembra che il tempio si trovi in un grande buco scavato nella città. Sebbene alcuni blocchi di pietra che attestano la costruzione durante il regno di Thutmose III siano stati riutilizzati nel sito, la parte completa più antica del tempio è la parete posteriore della sala ipostila, costruita durante il periodo tolemaico e con le raffigurazioni di Tolomeo VI e Tolomeo VIII.

Entrando nel tempio di Esna, sarete colpiti dal tetto della sala ipostila, sostenuto da ventiquattro colonne con teste di fiori splendidamente scolpite in una varietà di disegni. Noterete anche la forma delle colonne decorate con testi che descrivono la festa religiosa e che raffigurano diversi imperatori romani di fronte alle antiche divinità egizie. Ad esempio, i rilievi raffigurano l'imperatore Traiano che danza davanti alla dea Menhet e, sulla parete nord della sala, il faraone è raffigurato mentre caccia uccelli selvatici, che simbolicamente placano gli spiriti maligni. Nell'angolo orientale si trova uno strano inno a Khnum in cui il nome del dio è scritto utilizzando il geroglifico di un coccodrillo, mentre nell'angolo opposto l'inno si ripete ma con il nome degli dei scritto con la testa di un ariete. Tra le decorazioni che si possono ammirare all'interno del Tempio di Esna vi sono alcuni calendari e un soffitto decorato con figure astrologiche egiziane sul lato nord e segni astronomici romani sul lato sud. Il tempio contiene 24 colonne, sulle quali sono stati tracciati disegni e testi tolemaici per le feste più importanti che si tenevano, come la festa dell'innalzamento del cielo sulle colonne e la celebrazione del vasaio sulla sua ruota per il dio Khnum, che era un'antica credenza tra gli antichi egizi.

La più importante divinità faraonica che veniva venerata nel Tempio di Esna:
Il dio Khnum, "il dio della creazione", era rappresentato sotto forma di essere umano.

Il dio Khonsu, "il dio della luna".
La divinità era concessa ed era rappresentata sotto forma di un emirato con la testa di leone
La dea Nate
Il dio è in realtà il "Dio della guerra"
Il dio Anubi

Accanto al tempio si trova il Monastero di Manabos e dei Martiri, costruito nel IV secolo d.C..
Sui templi si trovano disegni e iscrizioni faraoniche, la storia di Khnum, il figlio del dio Khnum, "il dio della frutta" tra i faraoni, dove si svolgeva la festa del tornio, la storia della lotta di Ra con gli uomini e il viaggio della dea Neith con Sais a Esna. Vi si trovano anche incisioni dell'imperatore Claudio davanti alle divinità egizie, disegni del re Tolomeo VI e disegni del re e dell'imperatore romano Traiano e di Marco.

Il tempio e molte altre attrazioni di Luxor possono essere visitate durante uno dei tour di lusso in Egitto, che consentono di soggiornare negli hotel più prestigiosi e di effettuare crociere sul Nilo, oppure, se viaggiate con una piccola somma di denaro e volete risparmiare tempo e spese, potete consultare la nostra vasta gamma di pacchetti di tour economici in Egitto; se avete subito un incidente e soffrite di danni fisici, non preoccupatevi perché i nostri operatori professionali hanno personalizzato una collezione di pacchetti di tour accessibili alle sedie a rotelle in Egitto, che utilizzano tutti i veicoli accessibili e diverse strutture per i disabili, una delle categorie principali dei nostri tour classici in Egitto.

Ad Assuan c'è un luogo davvero fantastico chiamato Tempio di Maharraqa. È un luogo speciale dove si può imparare come si viveva tanto tempo fa in Egitto. Si può anche fingere di essere lì e vedere tutte le cose incredibili che c'erano all'epoca.

Tag:
Condividi sui social media:

Domande frequenti sui tour in Egitto.

Leggi le migliori domande frequenti sui tour in Egitto

L'Egitto è una nazione straordinaria, ricca di storia e cultura, che attira milioni di visitatori ogni anno. Poiché un terzo dei monumenti del mondo, tra cui la Valle dei Re, il Tempio Ramesseum, il Sofitel Winter Palace Luxor e il Tempio di Luxor, si trovano a Luxor, ci sono numerosi musei, templi e palazzi che si possono visitare.
 

Godetevi un viaggio di 60 minuti a 2000 piedi di altezza mentre osservate la mongolfiera in volo.
 

Il Tempio di Khnum, noto anche come Tempio di Esna, è un antico tempio egizio situato nella città di Esna, nell'Alto Egitto. È dedicato a Khnum, il dio della creazione e della fertilità dalla testa di ariete.

 Il Tempio di Khnum, noto anche come Tempio di Esna, è un antico tempio egizio dedicato al dio Khnum, dalla testa di ariete. Si trova nella città di Esna, situata sulla riva occidentale del fiume Nilo, a circa 55 chilometri a sud di Luxor, in Egitto.

;

I partner di Cairo Top Tours

Scopri i nostri partner

EgyptAir
Fairmont
Sonesta
the oberoi