https://sso.umk.ac.id/public/spaces/https://sso.umk.ac.id/public/posts/https://sso.umk.ac.id/public/document/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/toto-slot/https://mawapres.iainptk.ac.id/wp-content/apps/https://sso.umk.ac.id/public/plugin/https://sso.umk.ac.id/public/amp/https://159.203.61.47/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/config/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/jpg/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/tmb/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/kmb/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/amp/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/restore/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/vendor/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/file/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/vps-root/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/files/https://sso.umk.ac.id/public/analog/https://sso.umk.ac.id/public/etc/https://sso.umk.ac.id/public/bulk/https://138.197.28.154/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/json/https://dema.iainptk.ac.id/scholar/https://wonosari.bondowosokab.go.id/wp-content/upgrade/https://untagsmg.ac.id/draft/https://sso.umk.ac.id/public/web/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/data/https://sso.umk.ac.id/public/right/https://sso.umk.ac.id/public/assets/https://dpmptsp.pulangpisaukab.go.id/themess/https://dpmptsp.pulangpisaukab.go.id/wp-content/luar/https://sso.umk.ac.id/public/tmp/https://sso.umk.ac.id/public/font/https://dema.iainptk.ac.id/assets/https://dema.iainptk.ac.id/root/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/assets/https://dema.iainptk.ac.id/wp-content/nc_plugin/https://gem.araneo.co.id/https://mawapres.iainptk.ac.id/mp/https://152.42.212.40/https://mawapres.iainptk.ac.id/wp-content/nc_plugin/https://mawapres.iainptk.ac.id/wp-content/pages/https://admpublik.fisip.ulm.ac.id/wp-content/luar/https://env.itb.ac.id/wp-content/pul/https://env.itb.ac.id/wp-content/luar/https://env.itb.ac.id/vendor/https://sikerja.bondowosokab.go.id/font/https://pmb.kspsb.id/gemilang77/https://pmb.kspsb.id/merpati77/https://disporpar.pringsewukab.go.id/wp-content/filess/https://pmnaker.singkawangkota.go.id/filess/https://triathlonshopusa.com/https://websitenuri77.blog.fc2.com/
Grotta dei Nuotatori Gilf Elkebir | Arte Rupestre Egitto

Articoli Recenti

  • Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat, also known as Mount Shayeb Al Banat, is a stunning mountain located in the Eastern Desert of Egypt. The mountain holds cultural significance and attracts visitors seeking natural beauty and captivating folklore.

  • Mummification Museum

    Mummification Museum

    The Mummification Museum is a unique and captivating destination that offers visitors an extraordinary glimpse into the ancient Egyptian art of mummification. It houses a vast collection of well-preserved mummies, artifacts, and interactive exhibits.

  • Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    La Sfinge nel Deserto Bianco è una straordinaria formazione rocciosa naturale situata nel Deserto Bianco dell'Egitto. Questa struttura, che ricorda la mitica creatura dell'antica tradizione egizia, si erge in un paesaggio surreale.

  • La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La Casa inglese in Egitto è un punto di riferimento storico che rappresenta un'affascinante reliquia del passato tumultuoso della regione, riflettendo l'impatto della guerra e della rivoluzione sull'oasi. Immerso nel deserto egiziano, questo gioiello architettonico occupa un posto importante nella storia.

  • I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    È risaputo che l'Egitto ha un clima caldo e paesaggi desertici, ma meno si sa dei parchi nazionali e delle riserve naturali, che costituiscono oltre il 12% dell'area geografica totale del Paese. L'Egitto ha oltre 30 parchi nazionali, ognuno dei quali ospita una varietà di piante e animali, alcuni dei quali sono indigeni dell'Egitto e si trovano solo lì. I parchi nazionali sono destinazioni popolari per gli abitanti del Cairo, la capitale, che vengono a prendere una boccata d'aria fresca lontano dal trambusto della vita cittadina. I parchi nazionali e le riserve naturali del Paese, che attirano visitatori da tutto il mondo, sono una delle principali destinazioni turistiche dell'Egitto.

  •  Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

     Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

    Le persone che preferiscono la pace e la tranquillità apprezzeranno senza dubbio la possibilità di trascorrere del tempo da soli in mezzo alle bellezze naturali dell'Egitto, vicino ai laghi. La natura offre molta privacy grazie alla tranquillità dei corsi d'acqua e al cinguettio degli uccelli. In effetti, è un luogo meraviglioso per riflettere su se stessi e rigenerarsi ammirando lo splendore della natura.

La Grotta dei Nuotatori

  • 05 16, 2023

 Grotta dei Nuotatori Gilf Elkebir 

La Grotta dei Nuotatori è chiamata con diversi nomi "Grotta Fudjini-Mestkawi" o "Grotta dei Mostri", come la chiamano la Grotta Wadi Surat Al-Thani perché si trova nel Wadi Tire.

Arte Rupestre Egitto

Fu scoperta dall'esploratore "Laszlo Almassi" nel 1933. I disegni all'interno della grotta sono stati scoperti nel 2002 da tre scienziati archeologi. Si tratta di un enorme riparo roccioso nel deserto occidentale dell'Egitto, situato nella zona dell'altopiano del Golfo El Kabir, vicino al confine egiziano-libico-sudanese, e la grotta dei mostri è un foyer dell'enorme sala espositiva.

All'inizio del Neolitico, attraverso l'incisione di circa 8000 tavole colorate che esprimono il confine tra due periodi dell'Era Olocenica, che si estende dal 12 mila a.C. fino ad oggi, il clima del deserto a quel tempo era umido, e c'era vicino alla grotta dei mostri, un lago. L'uomo racconta e scrive tutti i dettagli della sua vita. Una volta entrati nella grotta c'è un altro ingresso alla grotta chiamato Grotta degli Arcieri, e al suo interno ci sono molte iscrizioni e disegni che mostrano uomini in tutta la struttura, che tengono in una mano un arco, tirando frecce con l'altra mano, e si preparano a colpire qualcosa, affiancati da altri dipinti di bovini e mucche.

Descrizione della grotta: La più grande delle grotte della Grande Valle di Gelf, larga circa 17 metri, alta circa 7 metri, contiene più di 8.000 pezzi di arte fotografica in cui gli egiziani registrano la loro vita preistorica, ben conservati fino ad oggi e dipinti con pigmenti rossi e bianchi, neri e gialli, per insiemi di mani e mani, creature leggendarie, ed esseri umani. L'antica preistoria egizia stessa è raffigurata nelle tribù umane, nella fabbricazione di vasellame, nella caccia professionale, nella raccolta e, più tardi, nella pastorizia Animali come giraffe, struzzi e cervi erano allevati da capre.

Le pitture rupestri hanno caratteri diversi; nella parte settentrionale della grotta si vedono file di rilievi e disegni di uomini di diverse dimensioni, alcune delle quali sono state danneggiate dal passare del tempo. Questi disegni sono i più strani e leggendari, raffigurano molti uomini che si muovono verso un'enorme bestia senza testa e uomini che nuotano al di sotto, e, cosa ancora più strana, ci sono molte deformazioni intenzionali di mostri della preistoria, e le iscrizioni raffigurano mandrie di bovini addomesticati, un certo numero di animali selvatici, branchi di giraffe guidati da un umano, tutti rossi, e un branco di cervi selvatici che corrono, colorati di rosso e bianco, e al centro della grotta, ci sono molte palme rosse, sormontate da molti dipinti di animali.

 Quattro anni fa, e precisamente nel 2016, un team di ricerca ha pubblicato uno studio recente, del MacDonald Institute for Archaeological Research, pubblicato dal quotidiano britannico "Daily Mail", che è stato fatto su 13 impronte digitali di piccole mani, ed è emerso che l'impronta non è disegnata, ma è incisa nella pietra circa 8.000 anni fa e che queste impronte non sono di mani di bambini, ma piuttosto di zampe di piccoli coccodrilli, anche se si esclude che le impronte non siano di mani o di piedi, dato che le dita sono molto piccole e lunghe.

Per saperne di più sul nuoto delle grotte e delle oasi egiziane quando viaggiate in Egitto attraverso una varietà di pacchetti di tour Safari nel deserto egiziano, potete saperne di più sui nostri viaggi dai pacchetti di viaggio in Egitto, tour di un giorno in Egitto, escursioni a terra in Egitto, tour di un giorno al Cairo,

Tag:
Condividi sui social media:

Domande frequenti sui tour in Egitto.

Leggi le migliori domande frequenti sui tour in Egitto


La grotta dei nuotatori è conosciuta con diversi nomi, tra cui "grotta di Fudjini-Mestkawi" o "grotta dei mostri", nonché grotta di Wadi Surat Al-Thani, perché si trova nel Wadi Tire. Fu scoperta dall'esploratore Laszlo Almassi nel 1933. I disegni all'interno della grotta sono stati scoperti nel 2002 da tre archeologi. Si tratta di un enorme riparo roccioso nel deserto occidentale dell'Egitto, situato nella zona dell'altopiano del Golfo di El Kabir, vicino al confine tra Egitto, Libia e Sudan. La Grotta dei Mostri è un punto focale dell'immensa sala espositiva.

;

I partner di Cairo Top Tours

Scopri i nostri partner

EgyptAir
Fairmont
Sonesta
the oberoi