Tempio di Kalabsha ad Assuan | Attrazioni di Assuan



Il tempio di Kalabsha è stato costruito con rocce di arenaria ed è considerato uno dei templi più importanti dello stile architettonico nubiano unico. E il secondo più grande dei templi che fondevano gli stili egiziano e nubiano, dopo Abu Simbel.


Tempio di Kalabsha ad Assuan 

Alcuni manoscritti e ricerche hanno dimostrato che il tempio non si trova nella sua posizione originale, ma che il sito del tempio si trova attualmente sulla riva occidentale del Nilo dopo l'Alta Diga, dove è stato spostato per proteggerlo dall'acqua alta e in previsione di eventuali inondazioni.

Attrazioni di Assuan

La costruzione di questo tempio risale alla prima era romana "primitiva" intorno al 30 aC, quando fu costruito per il culto del "dio Mandulis", il dio del sole nubiano che era stato adorato in quel periodo nella regione.
Il tempio è stato costruito sulle rovine di un santuario per il re Amenhotep II. Il design del tempio è il design più popolare in quel periodo del periodo tolemaico. Contiene una grande piattaforma collegata al resto del complesso da un muro, che crea uno spazio chiuso, e ci sono anche scale sul tetto che offrono una splendida vista sul Lago Nasser. Sul muro che separa il cortile e la sala a pilastri, c'è un'iscrizione di Aurelius Pisarion, sovrano di Ambos e Assuan, che dichiarava nell'iscrizione l'espulsione dei maiali dalla città per motivi religiosi. Per quanto riguarda il fondo del corridoio, ci sono scene che descrivono i re dell'era tolemaica che presentano offerte a Iside e al dio Mandulide. Ci sono anche varie scene che mostrano il re circondato dagli dei dell'Alto e del Basso Egitto, dove ci sono Amon e Ptah, e il re riceve l'acqua santa di purificazione da Horus.

I turisti da tutto il mondo vengono attraverso i pacchetti di viaggio dell'Egitto per vedere questo tempio, che oggi è considerato uno dei più grandi esempi di architettura egiziana in Nubia.