Articoli Recenti

  • Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat - Red Sea Mountain

    Gabal Shayeb Al Banat, also known as Mount Shayeb Al Banat, is a stunning mountain located in the Eastern Desert of Egypt. The mountain holds cultural significance and attracts visitors seeking natural beauty and captivating folklore.

  • Mummification Museum

    Mummification Museum

    The Mummification Museum is a unique and captivating destination that offers visitors an extraordinary glimpse into the ancient Egyptian art of mummification. It houses a vast collection of well-preserved mummies, artifacts, and interactive exhibits.

  • Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    Sfinge nel Deserto Bianco - Formazioni di gesso bianco

    La Sfinge nel Deserto Bianco è una straordinaria formazione rocciosa naturale situata nel Deserto Bianco dell'Egitto. Questa struttura, che ricorda la mitica creatura dell'antica tradizione egizia, si erge in un paesaggio surreale.

  • La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La casa inglese in Egitto - Un'oasi relizzata dalla guerra e dalla rivoluzione

    La Casa inglese in Egitto è un punto di riferimento storico che rappresenta un'affascinante reliquia del passato tumultuoso della regione, riflettendo l'impatto della guerra e della rivoluzione sull'oasi. Immerso nel deserto egiziano, questo gioiello architettonico occupa un posto importante nella storia.

  • I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    I migliori parchi nazionali in Egitto per scoprire il lato selvaggio del Paese!

    È risaputo che l'Egitto ha un clima caldo e paesaggi desertici, ma meno si sa dei parchi nazionali e delle riserve naturali, che costituiscono oltre il 12% dell'area geografica totale del Paese. L'Egitto ha oltre 30 parchi nazionali, ognuno dei quali ospita una varietà di piante e animali, alcuni dei quali sono indigeni dell'Egitto e si trovano solo lì. I parchi nazionali sono destinazioni popolari per gli abitanti del Cairo, la capitale, che vengono a prendere una boccata d'aria fresca lontano dal trambusto della vita cittadina. I parchi nazionali e le riserve naturali del Paese, che attirano visitatori da tutto il mondo, sono una delle principali destinazioni turistiche dell'Egitto.

  •  Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

     Rilassarsi e distendersi sulle rive dei laghi nella terra delle piramidi

    Le persone che preferiscono la pace e la tranquillità apprezzeranno senza dubbio la possibilità di trascorrere del tempo da soli in mezzo alle bellezze naturali dell'Egitto, vicino ai laghi. La natura offre molta privacy grazie alla tranquillità dei corsi d'acqua e al cinguettio degli uccelli. In effetti, è un luogo meraviglioso per riflettere su se stessi e rigenerarsi ammirando lo splendore della natura.

Qubbet EL-Hawa | Cupola del vento

  • 05 16, 2023

La tomba di Hirjuf si trova a Qubbet el-Hawa, nota anche come Valle dei Principi, una località rocciosa di fronte ad Assuan. Vi sono tombe del Medio e Nuovo Impero e dell'Antico Impero, che offrono preziose informazioni sulla vita di importanti funzionari.

La Cupola del Vento è una montagna rocciosa alta circa 130 m. Si trova sulla riva occidentale del Nilo, vicino ad Assuan. Il motivo della popolarità di questa montagna è che contiene tombe di sacerdoti, nobili e governatori di Assuan in diverse epoche, come ad esempio:
L'epoca dell'Antico Regno (Sesta dinastia).
Il Medio Regno (per la XII dinastia).
Recentemente sono state scoperte anche tombe appartenenti allo Stato moderno e all'epoca tarda.

Il motivo per cui la cupola aerea è stata chiamata con questo nome
Poiché sulla cima meridionale della montagna si trova una tomba di uno dei santi giusti che si chiama "Sidi Ali Abu Al-Hawa". Si tratta di una tomba diversa e particolare, poiché la sua cupola è dipinta di bianco ed è ben visibile da lontano. La tomba si distingue anche per il fatto di essere stata costruita sulle rovine di un monastero copto (San Giorgio). Tomba di Sidi Ali Abu Al-Hawa.

Descrizione delle tombe
Contiene circa 85 tombe, oltre a 10 tombe scoperte di recente.
Si tratta di camere scavate nella montagna, diverse tra loro per dimensioni, forma e design.
Le pareti delle tombe sono decorate con molti disegni, come la macellazione delle mucche, la pesca, la musica e altri.
Ci sono molti stampi che gli antichi usavano per fondere il rame e l'oro per fare le statue.
Le fasi della scoperta delle tombe di Qubbet al-Hawa
Nell'anno 1819 d.C., il viaggiatore tedesco "Burkart" ne scrisse nel suo libro Travels in Nubia.
Nel 1885-1886, il ricercatore britannico Sir Francis Grenfell scoprì un gruppo di tombe.
Nel 1892 d.C., il ricercatore italiano Ernesto Schiaparelli effettuò diversi scavi.
Nel 1894 d.C., Schiaparelli scoprì il cimitero di Hor Khuf e Jacques de Morgan scoprì diverse altre tombe.
Nel 1946 d.C., Labib Habashi (un archeologo egiziano) effettuò diversi scavi che proseguirono fino al 1951 d.C..
In seguito, l'Università di Bonn, in Germania, inviò una missione per scavare le tombe.

La più famosa tra le tombe di Qubbat al-Hawa

Cimitero di Micho
Le dimensioni della tomba sono di circa 150 metri quadrati, e contiene la stanza principale e una stanza per il culto.
La tomba contiene una falsa porta principale sul lato posteriore della stanza di culto.
Nella stanza principale c'è un tavolo per le offerte in granito e ci sono altre 4 false porte.
Il titolo di Mikho (Nazir dei paesi sconosciuti - Principe ed erede - l'unico amico) e le sue numerose campagne in Nubia, fu ucciso nel deserto mentre era in missione nel paese di Wawat e suo figlio Sapni eseguì le sue cerimonie funebri.

Cimitero di Sapne
È il secondo cimitero più grande delle tombe di Qubbet al-Hawa, dopo la tomba del padre Mikho.
La sua tomba è di circa 120 metri quadrati e ha una sala contenente 14 colonne disposte su due file.
Il titolo di Sapni (Principe e Portatore dei Sigilli del Re - Governatore del Paese del Sud - Sacerdote delle Cerimonie).
Contiene uno dei più bei disegni della cupola che raffigura Sapni e le sue figlie a caccia di uccelli e pesci.

Tomba di Sobekhotep
La tomba n. 29 si estende su una superficie di 15 metri quadrati e comprende una grande stanza con una colonna che blocca la vista dalla stanza.
I manoscritti sulle pareti della stanza non sono in buone condizioni, ma raccontano del proprietario della tomba.
Nel cimitero sono state trovate circa 55 fiaschette contenenti anch'esse manoscritti.
Appartiene alla sesta dinastia del regno di re Pepi II.

Tomba di Sarenbot I
Cimitero n. 36, è una delle grandi tombe a cupola, dove si trova una stanza con 6 colonne, dietro la quale ci sono 6 piccole stanze, tre per lato.
Contiene anche una camera funeraria e una sala per le offerte.
Appartiene al Medioevo, all'epoca del re Senusret I.

Questa tomba, così come molte altre bellissime sepolture in pietra di faraoni famosi possono essere esplorate in breve tempo attraverso i tour di un giorno a Luxor. Inoltre, se avete la possibilità di salire sul treno per un paio d'ore a nord, potete percorrerla durante i tour di un giorno ad Assuan o anche durante il nostro tour di 2 giorni a Luxor da Assuan. Ci sono molti tour di un giorno in Egitto che vanno a Luxor dalle varie città egiziane, come i tour di un giorno a Hurgada via terra a Luxor o, se venite per una vacanza tranquilla a Sharm, potete prendere l'aereo per un giorno durante le escursioni a Sharm El Sheikh per esplorare tutta la città storica.

Se avete in programma di visitare l'Egitto, vi consiglio di visitare questo luogo straordinario, per godere delle bellezze naturali e della cultura egiziana unica.

Tag:
Condividi sui social media:

Domande frequenti sui tour in Egitto.

Leggi le migliori domande frequenti sui tour in Egitto

Al vostro arrivo all'aeroporto internazionale del Cairo, scoprirete numerose alternative di trasporto comode ed economiche. I taxi sono l'opzione più diffusa e veloce, ma è consigliabile stare alla larga dai taxi bianchi, che spesso rifiutano di usare il tassametro e possono proporre tariffe esorbitanti. La scelta migliore è quella di optare per i servizi di ride-sharing dotati di GPS e con tassametro, come Uber. Un'altra modalità di trasporto molto apprezzata e facilmente accessibile è la metropolitana, che è diventata uno dei modi più rapidi per spostarsi da un luogo all'altro in Egitto, soprattutto nei periodi di maggior traffico pedonale e veicolare.

 

Si consiglia vivamente di bere solo acqua in bottiglia. L'acqua egiziana è sicura, anche se i diversi microrganismi hanno effetti diversi sulle persone.

La stagione invernale, da novembre a febbraio, è il periodo migliore per visitare Assuan perché il clima è più fresco e piacevole per visitare le attrazioni. Tuttavia, Assuan è aperta tutto l'anno, anche se alcuni visitatori scelgono di andare nei mesi non di punta della primavera e dell'autunno per evitare la folla.

I vostri interessi e le attrazioni che desiderate vedere determineranno il tempo da trascorrere ad Assuan. Per visitare le attrazioni principali, prevedete almeno due o tre giorni; tuttavia, se desiderate trascorrere più tempo a conoscere la storia e a interagire con la gente del posto, fermatevi per quattro o cinque giorni.

;

I partner di Cairo Top Tours

Scopri i nostri partner

EgyptAir
Fairmont
Sonesta
the oberoi