Il Ramesseum a Luxor



Il Tempio Ramesseum è uno dei templi funerari costruiti per i morti nell'antico Egitto. costruito dal re Ramses II, il più grande re per il quale furono costruiti i templi. Il tempio comprende enormi statue del re Ramses II e un aspetto importante delle iscrizioni che raccontano la natura della vita in quel periodo, e le immagini e le iscrizioni che decorano il muro del tempio registrano gli eventi della famosa battaglia di Kadesh, in come il re Ramses II conquistò gli Ittiti e come pianificò la guerra.


Il Ramesseum a Luxor

Ramses II del nuovo regno, che governò l'Egitto per circa 67 anni durante la XIX dinastia, costruì questo tempio funerario per affermare la sua grandezza eterna e proclamare la sua gloria. Il vasto complesso che fu costruito in più di 20 anni, oggi è quasi tutto in rovina.

Il Ramesseum originariamente consisteva in un tempio centrale fiancheggiato da due piccoli santuari dedicati alla madre, Tuya, che era la moglie di Seti I, e alla sua amata moglie, la regina Nefertari, un palazzo reale e alcuni depositi.

Dedicato al dio Amon, ospitava la colossale statua di Ramses II, alta quasi 20 metri e del peso di circa 1000 tonnellate. Dell'enorme statua caduta, oggi rimangono solo pochi frammenti sparsi.

La sua struttura ha ispirato anche il tempio di Medinet Habu, successivamente costruito da Ramses III. Per comprendere meglio l'architettura del Ramesseum, si consiglia di visitare prima il tempio di Medinet Habu, dove i visitatori vedono l'edificio come originariamente progettato, con accesso frontale, dal primo pilone, mentre al Ramesseum l'ingresso è sul lato, attraverso il secondo cortile.