La rinascita del Grande Viale delle Sfingi (Rams Road)



Come l'Egitto ha attirato l'attenzione di tutto il mondo al Cairo durante la parata delle mummie reali, quando sono state trasferite dal Museo Egizio in piazza Tahrir alla loro destinazione finale al Museo Nazionale della Civiltà Egizia. L'Egitto catturerà di nuovo l'attenzione di tutto il mondo, ma questa volta sarà a Luxor, specialmente sulla riva orientale della città di Luxor. La città di Luxor sta preparando una celebrazione per la rinascita del grande viale delle sfingi alla fine di giugno dopo il suo sviluppo e restauro.


grande viale delle sfingi 

L'Egitto sta andando avanti con il restauro del Grande Viale delle Sfingi, che secondo gli esperti sarà un grande risultato culturale per l'Egitto e una squisita aggiunta allo studio dell'antica civiltà egizia. Si tratta del più grande sito archeologico a cielo aperto del mondo, che sarà aperto a Luxor, nel sud dell'Egitto, questo inverno, dopo decenni di lavoro per scoprire il Grande Viale delle Sfingi, vecchio di 3.500 anni.

rams road luxor 

Questa strada dei raggi si estende da Karnak ai templi di Luxor per circa 2.700 m. Ci sono prove che la regina Hatshepsut della diciottesima dinastia era stata la prima a costruire questa strada processionale, con sfingi a sua immagine e somiglianza. Tuttavia fu Amenhotep III, che per primo istituì il viale fiancheggiato da sfingi tra il decimo pilone del Tempio di Karnak e il recinto del Tempio di Mut e a sud del tempio di Khonsu a Karnak. Poi il progetto fu interrotto durante il regno di Akhnaton, ma fu continuato dal re Tutankhamun anche se le sfingi sono state usurpate, rielaborate e riposizionate molte volte dai re successivi. L'attuale viale delle sfingi risale al regno di Nectanebo I che inscrisse vari testi dedicatori sulle basi delle sfingi. La strada sacra fu scoperta per la prima volta nel 1949 da Z. Ghonaim davanti al tempio di Luxor. Gli scavi successivi di M. Abdelqadr e M. Abdelraziq (tra il 1958 e il 1964) aumentarono sostanzialmente l'esposizione iniziale, rivelando il viale dal tempio di Luxor alla parte posteriore della stazione Polis di Luxor che esisteva davanti al tempio di Luxor nel 1936. Alla fine di questi scavi, un totale di sessantadue sfingi era stato rivelato. Tra il 1984 e il 1991 M. Al-Saghir scavò altre tre porzioni del viale. I recenti scavi sono iniziati nel 2005 nei diversi settori secondo la strategia del governatorato di Luxor. Il team che ha lavorato a questo progetto è stato sotto la mia direzione dal 2005 al 2013. Il piano regolatore di Luxor mira a scavare, restaurare e installare un programma di gestione del sito progettato per integrare il Viale delle Sfingi nella città di Luxor. I recenti scavi hanno portato alla luce informazioni preziose che arricchiscono la nostra conoscenza della storia tebana antica.

Proprio come l'Egitto ha attirato l'attenzione di tutto il mondo al Cairo durante la sfilata delle mummie reali quando sono state trasferite dal Museo Egizio in Piazza Tahrir alla loro destinazione finale, il Museo Nazionale della Civiltà Egiziana, l'Egitto catturerà nuovamente l'attenzione del mondo intero, ma questa volta a Luxor, in particolare sulla riva orientale della città di Luxor. L'Egitto catturerà ancora una volta l'attenzione del mondo intero, ma questa volta a Luxor, precisamente sulla riva orientale della città di Luxor. Luxor ha in programma una cerimonia alla fine di giugno per commemorare lo sviluppo e il restauro del Gran Viale delle Sfingi.

La storia del gran viale delle sfingi in dettaglio

Gli scavi in questo viale iniziarono il 18 marzo 1949 dall'archeologo Zakaria Ghoneim. I lavori sono continuati fino a fermarsi nel 2011 a causa della rivoluzione del 25 gennaio 2011, e sono stati ripresi nel 2017. Abbiamo saputo di questo viale da una raffigurazione nella camera rossa della regina Hatshepsut al complesso di Karnak, poiché Hatshepsut ha detto che ha costruito una strada per suo padre il dio Amun-Ra per passarci durante le sue feste come festa di Opet dal tempio di Luxor al complesso di Karnak, viceversa. Inoltre, disse che decorò questa strada con statue e 6 camere per una pausa alle barche sacre della triade di Tebe (Amon, Mut e Khonsu).

Nel corso della storia dell'antico Egitto, diversi re aggiunsero statue a questa strada, sia con testa umana che con testa di ariete. Si pensa che la costruzione del viale iniziò durante il Nuovo Regno e fu completato nella 30a dinastia durante il governo del re Nectanebo I.

Questo viale è diviso in due parti. La prima parte è di fronte al Tempio di Luxor e contiene statue di sfingi con testa umana e corpo di leone, mentre la seconda parte è di fronte al complesso di Karnak con testa di ariete. Tutte queste statue sono state fatte da un unico blocco di pietra arenaria.

Questo viale collega il complesso di Karnak con il Tempio di Luxor, passando per il dominio di Mut. Le statue sono circa 1200 su entrambi i lati. Sembra che sorveglino coloro che utilizzano questo viale tra i due templi.

La celebrazione della rinascita del viale delle sfingi

Il viale delle sfingi è un sito archeologico appartenente a Tebe come patrimonio mondiale e considerato come una delle attrazioni più importanti della riva est della città di Luxor.

La rinascita di questo viale trasformerà la riva est di Luxor in un museo a cielo aperto, poiché il turista potrà visitare il Tempio di Luxor dal complesso di Karnak camminando attraverso il viale delle sfingi, che fa considerare questo sito il più grande sito antico del mondo.

In questo evento, il grande viale delle sfingi sarà completamente aperto. È lungo circa 2.700 metri e largo circa 7 metri, con 1200 statue su entrambi i lati.

Come si può visitare il viale delle sfingi?

Potrai visitarlo dal complesso di Karnak, o dal Tempio di Luxor, o attraverso tre ingressi laterali. Sul lato del viale, c'è un museo che esisterà per mostrare la collezione scoperta durante gli scavi nel viale delle sfingi. Inoltre, si vedranno alcuni torchi, bagni e Nilometro.

Il viale delle sfingi sarà illuminato di notte per visitarlo e godere di più della magia dell'antico Egitto.

Il nostro team vi aiuterà a viaggiare in Egitto e sperimentare il tempo soleggiato del nostro bel paese durante la Pasqua 2022, grazie alla loro vasta conoscenza del turismo egiziano. Puoi personalizzare il tuo pacchetto selezionando uno dei nostri pacchetti di viaggio in Egitto o sfruttare al massimo il tuo tempo in una breve visita, imparando di più sulla storia egiziana e le sue affascinanti storie e vivendola attraverso tour privati al Cairo. Partecipa a uno dei nostri tour economici in Egitto attraverso il deserto del Sahara, come i tour di Siwa dal Cairo, per esempio, o preferibilmente i tour nel Deserto Bianco d'Egitto. Scoprite i nostri tour di un giorno ad Assuan, fate una gita di un giorno da Assuan ad Abu Simbel, o viaggiate via terra e godetevi i nostri tour di un giorno a Luxor per vedere gli incredibili templi di Karnak, il Tempio di Luxor, il Tempio di Hatshepsut, e vedete le meravigliose tombe splendidamente dipinte nella Valle dei Re, questo è il luogo dove i re e i governanti del nuovo regno riposano in pace e imparate i loro riti di mummificazione e sepoltura.