Ramadan in Egitto



Il mese benedetto del Ramadan può essere definito come il mese del digiuno ed è il nono mese del calendario Hijri usato nell'Islam. È un momento speciale tra i musulmani che si astengono dal mangiare, dal bere e dai loro desideri dall'alba al tramonto, che è annunciato dalla chiamata alla preghiera del tramonto.


Ramadan in Egitto

Il mese arabo del Ramadan

La parola Ramadan deriva dalla radice araba ramiḍa o ar-ramaḍ, "il caldo ardente", "siccità". Il mese di Ramadan è dove è stato rivelato il Corano. Guida per l'umanità, chiara prova delle linee guida, standard (giusto e sbagliato).


Il Ramadan è il nono mese dell'anno lunare islamico. È tempo di digiuno, benedizione e preghiere per commemorare i primi versetti del Sacro Corano del Profeta Muhammad per opera dello Spirito Santo Gabriele. Poiché è un momento in cui i musulmani si astengono dal mangiare durante le ore diurne come sacrificio per ricordare loro le sfide dei poveri.


Nonostante i tempi simili in se stessi, differiscono nella bontà e nella guida che ha luogo in loro, e Dio Onnipotente ha scelto il mese benedetto del Ramadan con una serie di vantaggi che gli fanno guadagnare un santuario e aumentano l'appetito delle persone per il bene funziona durante esso,

Quando pianifichi i tuoi viaggi in Egitto durante il Ramadan, noterai che una delle caratteristiche del mese è che Dio Onnipotente ha rivelato il suo saggio libro Al fine di purificare i cuori e riempire le menti di saggezza, dove Dio Onnipotente ha inviato il Sacro Corano ' un al cielo più basso in una frase, o l'inizio della discesa del Corano in esso, quindi i suoi versi furono rivelati secondo ciò che richiede la saggezza di Dio Onnipotente e ciò che distingue il mese di Ramadan che Dio Onnipotente ha imposto I musulmani digiunano durante il suo giorno Va notato che il digiuno ha grandi implicazioni per i servi, poiché purifica la loro morale, purifica i loro cuori e ripara se stessi


La caratteristica più distintiva di questo mese è la presenza della notte più grande, che è la Notte del Potere, in cui il Sacro Corano è stato rivelato al nostro maestro Muhammad - che Dio lo benedica e gli conceda la pace - e la sua discesa era in l'anno seicentodieci d.C., e poi il Messaggero - che Dio lo benedica e gli conceda la pace - era presente nella grotta di Hira, e in questo, Il luogo fu rivelato dalla rivelazione di Gabriele - su di lui sia la pace -, e il primo verso che gli fu rivelato è il detto Onnipotente: "Leggi nel nome del tuo Signore che ha creato", e il Sacro Corano fu rivelato immediatamente nella Notte del Potere che era la sua discesa dalla tavoletta conservata.


Il motivo per nominare questo mese è dovuto al fatto che la parola Ramadan deriva dall'origine del Ramadan, che è definita come intensità e forza del calore, e la sua derivazione si basa sul peso del Ramadan, il che significa che è diventato più caldo, e il caldo è passato nel senso che il caldo è aumentato di intensità su di loro, e in quel momento hanno trasferito tutti i nomi dei mesi dalla lingua che era prevalente ai vecchi tempi, e hanno iniziato a chiamatelo con nomi legati ai tempi, e questo corrisponde al Ramadan durante i giorni del Ramadan, che significa caldo estremo e forte, e da allora è stato chiamato Ramadan.

Un musulmano digiuna durante il Ramadan, ed è una delle preghiere obbligatorie che sono state imposte ai musulmani, ed è uno dei cinque pilastri dell'Islam, con cui la religione islamica è valida solo con essa. , E questa tempistica è specificata per tutte le parti della Terra con una differenza nella differenza temporale. Uno dei vantaggi più importanti del digiuno è che funziona per purificare e purificare l'anima umana e avvicinarsi a Dio Onnipotente impegnandosi nell'imposizione del digiuno, e in questo grande mese tutte le porte dell'Inferno sono chiuse e le porte della misericordia e il perdono è aperto ai musulmani,

Le esenzioni al digiuno includono viaggi, mestruazioni, malattie gravi, gravidanza e allattamento. Tuttavia, molti musulmani con condizioni mediche insistono sul digiuno per soddisfare i loro bisogni spirituali, sebbene non sia raccomandato dagli hadith. Chi non è in grado di digiunare è obbligato a recuperare i giorni persi in seguito.
Il suhur è il pasto consumato la mattina presto dai musulmani prima del digiuno (sawm), prima dell'alba durante o al di fuori del mese islamico del Ramadan. Il pasto viene consumato prima della preghiera fajr. Suhur è abbinato all'iftar come pasto serale, durante il Ramadan, sostituendo i tradizionali tre pasti al giorno (colazione, pranzo e cena), sebbene in alcuni luoghi la cena venga consumata anche dopo l'iftar più tardi durante la notte.

Essendo l'ultimo pasto consumato dai musulmani prima del digiuno dall'alba al tramonto durante il mese di Ramadan, il Suhur è considerato dalle tradizioni islamiche un beneficio delle benedizioni in quanto consente alla persona che digiuna di evitare l'irritabilità o la debolezza causata dal digiuno. Secondo un hadith di Sahih al-Bukhari, Anas ibn Malik ha narrato: "Il Profeta ha detto, 'prendi suhoor perché c'è una benedizione in esso'".

Il nostro team vi aiuterà a viaggiare in Egitto e sperimentare il tempo soleggiato del nostro bel paese durante la Pasqua 2022, grazie alla loro vasta conoscenza del turismo egiziano. Puoi personalizzare il tuo pacchetto selezionando uno dei nostri pacchetti di viaggio in Egitto o sfruttare al massimo il tuo tempo in una breve visita, imparando di più sulla storia egiziana e le sue affascinanti storie e vivendola attraverso tour privati al Cairo. Partecipa a uno dei nostri tour economici in Egitto attraverso il deserto del Sahara, come i tour di Siwa dal Cairo, per esempio, o preferibilmente i tour nel Deserto Bianco d'Egitto. Scoprite i nostri tour di un giorno ad Assuan, fate una gita di un giorno da Assuan ad Abu Simbel, o viaggiate via terra e godetevi i nostri tour di un giorno a Luxor per vedere gli incredibili templi di Karnak, il Tempio di Luxor, il Tempio di Hatshepsut, e vedete le meravigliose tombe splendidamente dipinte nella Valle dei Re, questo è il luogo dove i re e i governanti del nuovo regno riposano in pace e imparate i loro riti di mummificazione e sepoltura.