La venticinquesima dinastia della storia dell'antico Egitto



Manetho, stranamente, non parla di questo grande guerriero sudanese o Cushita fino al 730 aC circa. C. ha cambiato improvvisamente l'intero corso degli eventi egiziani. Piankhy era figlio di un capo o re chiamato Kashta, e fratello, a quanto pare, di Shabaka, chiamato da Manetho Sabacon.


La venticinquesima dinastia della storia dell'antico Egitto

Partito da Napata, Piankhy discese il corso del Nilo e, durante una lunga campagna militare, sconfisse il rivale di origine siriana Tefnakht (XXIV dinastia) e diede all'Egitto, dopo diversi decenni, una parvenza di unità. La stele di Gebel Barkalto a cui il faraone Piankhy affidò il racconto della sua difficile lotta contro Tefnakht, dettaglia le fasi dello scontro, presentandolo come una battaglia di fede oltre che di armi.

Gli antecedenti razziali di Piankhy sono oscuri e l'ipotesi che fosse di origine libica si basa su indizi molto tenui. Tuttavia, la sua personalità energica, condivisa dai suoi successori, rende altrettanto improbabile l'ipotesi che fossero semplici discendenti di sacerdoti tebani emigrati proposta da alcuni studiosi; i nomi non sono egiziani, ma di origine straniera, e sicuramente il sangue nuovo deve aver dato tanto vigore alla loro famiglia.

È strano che dopo la sconfitta di Tefnakht, Piankhy si ritirò apparentemente nella sua città natale di Napata senza lasciare quasi traccia di se stesso in Egitto.

Non c'è modo di sapere se è vero, come sostiene Manetone, che Boccoris (XXIV dinastia) fu fatto prigioniero da Sabacon (Shabaka) e bruciato vivo, ma non c'è dubbio che quest'ultimo, il fratello minore di Piankhy, conquistò l'intera Egitto e vi si stabilì come un faraone legittimo. Lasciò Napata per stabilirsi a Menfi, dove la sacerdotessa divina adorata da Amon era ora di discendenza sudanese, e in seguito si trasferì a Tebe.

Shabaka regnò non meno di quattordici anni e fu seguito da Shebitku (Sebichos, nelle liste Manetone) che avrebbe dovuto rimanere sul trono fino all'ascesa di Taharqa (Tarcos) nel 689 a.C. In politica estera, Shebitku dovette sopportare il difficile confronto con il potere assiro che si era diffuso a scapito degli ebrei, alla cui richiesta di aiuto il faraone nero non poteva sottrarsi. La storia della difesa di Gerusalemme è avvolta nell'aureola della leggenda: sembra infatti che Shebitku non si sia mai unito alle truppe nubiane del fratello Taharqa chiamato per l'occasione.

Con l'ascesa al trono di Taharqa, fratello e successore di Shebitku, la documentazione diventa abbondante. Gli scavi a Kawa tra la terza e la quarta paratoia hanno riesumato cinque grandi stele, per lo più in ottime condizioni, che si riferiscono alle vicende dei suoi primi anni di regno e alle donazioni da lui fatte ai templi dove furono trovate.

La 25a dinastia faraonica:
- Piye
- Shabaka

 

Il nostro team vi aiuterà a viaggiare in Egitto e sperimentare il tempo soleggiato del nostro bel paese durante la Pasqua 2022, grazie alla loro vasta conoscenza del turismo egiziano. Puoi personalizzare il tuo pacchetto selezionando uno dei nostri pacchetti di viaggio in Egitto o sfruttare al massimo il tuo tempo in una breve visita, imparando di più sulla storia egiziana e le sue affascinanti storie e vivendola attraverso tour privati al Cairo. Partecipa a uno dei nostri tour economici in Egitto attraverso il deserto del Sahara, come i tour di Siwa dal Cairo, per esempio, o preferibilmente i tour nel Deserto Bianco d'Egitto. Scoprite i nostri tour di un giorno ad Assuan, fate una gita di un giorno da Assuan ad Abu Simbel, o viaggiate via terra e godetevi i nostri tour di un giorno a Luxor per vedere gli incredibili templi di Karnak, il Tempio di Luxor, il Tempio di Hatshepsut, e vedete le meravigliose tombe splendidamente dipinte nella Valle dei Re, questo è il luogo dove i re e i governanti del nuovo regno riposano in pace e imparate i loro riti di mummificazione e sepoltura.