La ventiquattresima dinastia nell'antico Egitto



A Sais, nel delta, intorno al 730 a.C., il re locale, Tefnakht, iniziò a ricostruire l'unità del paese che lo circondava. Sembra che procedesse con la persuasione piuttosto che con la conquista armata: fece riconoscere la sua autorità ai governanti locali e li confermò vassalli nei loro poteri.


La ventiquattresima dinastia nell'antico Egitto

Una volta unificato il nord, Tefnakht entrò nel Medio Egitto, dove entrò in collisione con Piankhy che era partito da sud. Di questo scontro c'è la documentazione scritta preparata da Piankhy, che è stato il vincitore.

Il racconto di Piankhy, datato nel suo ventunesimo anno di regno, inizia narrando come un audace principe delta, di nome Tefnakht, si era impadronito dell'intera regione occidentale fino a Lisht, risalendo il fiume con un forte esercito; mentre si avvicinava, i capi delle città e dei villaggi avevano spalancato le porte ed erano andati a seguirlo come cani.

Si era poi diretto a est, a Hwer, vicino a Ermopoli, Nemrat il governatore locale, aveva raso al suolo le mura della vicina Nefrusy, aveva rotto i vincoli di lealtà al suo sovrano ed era stato ricompensato da Tefnakht con il permesso di prendere tutto ciò che trovava. Questo era troppo per Piankhy, che a questo punto ordinò ai suoi comandanti di partire per riprendere l'Egitto. Una dopo l'altra Piankhy si impadronì di tutte le città precedentemente conquistate da Tefnakht, fino alla presa di Heliopolis, la più santa di tutte le città egiziane, che sancì la fine delle ostilità. Tefnakht si arrese e fece un completo atto di sottomissione, imprecando.

Sembra che Tefnakht sia stato lasciato libero di agire a suo piacimento, e una singolare stele nel museo di Atene lo rappresenta come sovrano nel suo ottavo anno di regno, nell'atto di donare la terra alla dea Neith di Sais. Manetone non lo menziona, ma Diodoro e Plutarco lo citano sotto il nome di Tnephachthos come il padre di Boccoris e come fautore di una vita semplice.

Boccoris successe a suo padre Tefnakht. È morto come giudice e legislatore, ma di lui si sa poco, tranne che ha sollevato una rivolta in Palestina contro gli Assiri, che lo hanno sostenuto con un distaccamento egiziano, e che è stato sconfitto.

 

Il nostro team vi aiuterà a viaggiare in Egitto e sperimentare il tempo soleggiato del nostro bel paese durante la Pasqua 2022, grazie alla loro vasta conoscenza del turismo egiziano. Puoi personalizzare il tuo pacchetto selezionando uno dei nostri pacchetti di viaggio in Egitto o sfruttare al massimo il tuo tempo in una breve visita, imparando di più sulla storia egiziana e le sue affascinanti storie e vivendola attraverso tour privati al Cairo. Partecipa a uno dei nostri tour economici in Egitto attraverso il deserto del Sahara, come i tour di Siwa dal Cairo, per esempio, o preferibilmente i tour nel Deserto Bianco d'Egitto. Scoprite i nostri tour di un giorno ad Assuan, fate una gita di un giorno da Assuan ad Abu Simbel, o viaggiate via terra e godetevi i nostri tour di un giorno a Luxor per vedere gli incredibili templi di Karnak, il Tempio di Luxor, il Tempio di Hatshepsut, e vedete le meravigliose tombe splendidamente dipinte nella Valle dei Re, questo è il luogo dove i re e i governanti del nuovo regno riposano in pace e imparate i loro riti di mummificazione e sepoltura.