Tempio di Amada in Nubia | Tempio di Amada Egitto



Il Tempio di Amada è il tempio più antico della regione nubiana dell'Egitto. Il tempio fu fondato durante il regno del faraone Thutmose III, come consacrazione degli dei Ra e Amon. Il tempio è stato registrato nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1979, come parte dei monumenti nubiani da Abu Simbel a Philae.


Tempio di Amada in Nubia 

Il tempio di Amada in Nubia è ancora un ottimo posto da visitare, soprattutto se provi una delle nostre crociere in Egitto sul Lago Nasser durante i pacchetti di viaggio in Egitto. Costruito da Tuthmosis III e suo figlio Amenhotep II e una sala ipostila aggiunta dal suo successore, Tuthmosis IV.

Tempio di Amada Egitto

Il tempio di Amada è il più antico di tutti i monumenti trovati intorno al lago Nasser. Risalente alla XVIII dinastia del Nuovo Regno, il tempio precede quello dei templi di Ramses II e Abu Simbel che furono costruiti durante la XIX dinastia di circa 200 anni. All'interno ci sono fatti importanti relativi a Ramses II e suo figlio Merenptah. Il tempio non ha dimensioni particolarmente maestose, con una sala ipostila al cui interno si trovano ancora 12 colonne, che conduce ad una cappella dedicata al dio Amon e Re-Harakhty, due delle più importanti divinità dell'antico Egitto.

Il pilone che un tempo sorgeva davanti a questa struttura è stato distrutto. Nonostante le sue ridotte dimensioni, il tempio è degno di interesse per le scene e le rappresentazioni murarie, comprese le immagini dedicate all'epoca faraonica risalenti alla XVIII dinastia di ritorno da alcune vittoriose campagne militari avvenute probabilmente in Asia e Libia. Le scoperte all'interno del tempio di Amada sono tra le meglio conservate dell'intera regione nubiana, anche per la qualità della colorazione originale. Ciò è in parte dovuto ai trattamenti e alle protezioni dei primi cristiani che hanno adottato il sito come luogo di culto durante l'inizio del cristianesimo in Egitto.