Piramidi d'Egitto | Piramidi dell'Egitto



Le piramidi egiziane erano più che semplici strutture massicce per la sepoltura; erano una testimonianza della grandezza degli antichi egizi in tutti gli aspetti della vita. Qui imparerai a conoscere le Piramidi d'Egitto!


Piramidi d'Egitto 

Le piramidi egiziane sono antiche strutture egiziane a forma di piramide. Dal novembre 2008, le fonti hanno stimato il numero di piramidi egiziane a circa 118 o 138. Durante l'antichità e il Medioevo, la maggior parte di esse furono costruite come tombe per gli antichi faraoni e i loro dipendenti.

Le più antiche piramidi egiziane conosciute si trovano a Saqqara, a nord-ovest di Menfi.

Piramidi dell'Egitto

La più antica di queste piramidi è la piramide a gradoni del re Djoser, costruita tra il 2630 e il 2610 a.C. durante la Terza dinastia. Creata dall'architetto Imhotep, questa piramide e la collezione circostante sono generalmente considerate le più antiche strutture massicce al mondo costruite da lavori di costruzione.

Tra le piramidi egizie più famose ci sono quelle nel Governatorato di Giza, alla periferia del Cairo. Molte delle piramidi di Giza sono tra le più grandi strutture mai costruite al mondo. La piramide di Khufu a Giza è la più grande piramide egizia. È l'unica delle sette meraviglie del mondo antico ancora esistente.

una delle sette meraviglie del mondo rimaste fino ad ora fatta da umani e fino ad ora abbiamo molte opinioni diverse per scienziati e ricercatori su cosa sia la piramide e come costruirla ma se guardiamo indietro e vediamo la prima piramide il passo piramide e seguito le teorie e le loro tracce sapremo molti segreti e come costruire questo grande edificio

La seconda piramide egizia storicamente documentata è attribuita all'architetto Imhotep, che progettò quella che gli egittologi credono essere una tomba per il faraone Djoser. Si attribuisce a Imhotep essere il primo a concepire il concetto di impilare le mastabe una sopra l'altra, creando un edificio composto da un numero di "gradini" che diminuivano di dimensioni verso il suo apice

Il risultato fu la costruzione della Piramide di Djoser, progettata per essere una gigantesca scala attraverso la quale l'anima del defunto Faraone poteva ascendere al Cielo, e questo era il suo piano per raggiungere il suo scopo, che i defunti egizi deificarono dopo di lui.

Molto tempo dopo la fine del periodo di costruzione delle piramidi in Egitto, in quello che è l'attuale Sudan si è verificata un'esplosione di piramidi, dopo che gran parte dell'Egitto è passata sotto il dominio del Regno di Kush, che allora aveva sede a Napata.

Mentre il dominio di Napatan fu breve e terminò nel 661 a.C., la cultura egizia fece un'impressione indelebile. Il periodo meroitico della storia kushita, quando il regno era centrato su Meroë, (approssimativamente nel periodo tra il 300 a.C. e il 300 d.C.), vide una vera e propria rinascita della costruzione di piramidi, che vide più di duecento piramidi reali indigene di ispirazione egizia -tombe costruite nelle vicinanze delle capitali del regno.

Si ritiene che la forma delle piramidi egizie rappresentasse la collina primitiva in cui gli egiziani credevano che la terra fosse stata creata, e si ritiene che la forma della piramide rappresenti la luce solare discendente. lontano.

Le piramidi erano spesso chiamate anche in modi che si riferivano alla luminescenza solare. Ad esempio, il nome formale della Piramide Piegata a Dahshur era La Piramide Splendente Meridionale, e quello di Senwosret a el-Lahun era Senwosret è Splendente.

Nel 1842, Carl Richard Lipsius pubblicò il primo elenco moderno di piramidi - ora noto come "Elenco delle piramidi di Lipsius", che contava il numero di piramidi in 67 piramidi, e un altro grande numero è stato scoperto da allora, a partire dal novembre 2008 , 118 numero di piramidi egiziane sono stati determinati. L'ultima piramide da scoprire è stata quella di Sesheshet a Saqqara, madre del faraone Teti della sesta dinastia, annunciata l'11 novembre 2008.

Tutte le piramidi d'Egitto, ad eccezione della piccola piramide della Terza Dinastia, si trovano nell'angolo dei morti (o nell'angolo dei morti), sulla riva occidentale del Nilo, e la maggior parte di esse sono raggruppate in una serie di campi piramidali. I più famosi di questi sono elencati geograficamente, da nord a sud, di seguito.

    Abu Rawash
    Giza
    Zawyet el-Aryan
    Abusir
    Saqqara
    Dahshur
    Mazghuna
    Lisht
    Meidum
    Hawara
    el-Lahun
    El-Kurru

 

Il nostro team vi aiuterà a viaggiare in Egitto e sperimentare il tempo soleggiato del nostro bel paese durante la Pasqua 2022, grazie alla loro vasta conoscenza del turismo egiziano. Puoi personalizzare il tuo pacchetto selezionando uno dei nostri pacchetti di viaggio in Egitto o sfruttare al massimo il tuo tempo in una breve visita, imparando di più sulla storia egiziana e le sue affascinanti storie e vivendola attraverso tour privati al Cairo. Partecipa a uno dei nostri tour economici in Egitto attraverso il deserto del Sahara, come i tour di Siwa dal Cairo, per esempio, o preferibilmente i tour nel Deserto Bianco d'Egitto. Scoprite i nostri tour di un giorno ad Assuan, fate una gita di un giorno da Assuan ad Abu Simbel, o viaggiate via terra e godetevi i nostri tour di un giorno a Luxor per vedere gli incredibili templi di Karnak, il Tempio di Luxor, il Tempio di Hatshepsut, e vedete le meravigliose tombe splendidamente dipinte nella Valle dei Re, questo è il luogo dove i re e i governanti del nuovo regno riposano in pace e imparate i loro riti di mummificazione e sepoltura.